Cellnex Francia

Cellnex France, nel febbraio 2017, ha aggiunto 3.000 nuove torri alle 500 acquistate lo scorso 2016. La totalità di queste 3.000 torri di telecomunicazione sono state comprate a Bouygues Telecom.

L’accordo con Bouygues Telecom verrà attuato in due fasi. La prima prevede l’integrazione di 1.800 siti nei prossimi due anni; la seconda la realizzazione di 1.200 nuovi torri, “built-to-suit”, nel corso dei prossimi cinque anni.

Una larga maggioranza dei siti si trovano in aree ad alta densità abitativa, strategici per il futuro lancio della tecnologia 5G.

Considerando che Bouygues Telecom sarà l’inquilino principale ancora di questi siti, le due società hanno sottoscritto un Accordo di Servizi Master per un periodo iniziale di 15 anni che potrebbe essere rinnovato per altri 15,  Un quadro di cooperazione che rafforza e ridefinisce il rapporto tra il MNO come cliente e Cellnex France come fornitore di servizi.

 

 

 

Una volta ultimati i due progetti, Cellnex Francia gestirà e opererà un portafoglio unico di più di 3.500 siti in Francia in aree caratterizzate da una forte domanda. E sarà pronta a cogliere tutte le opportunità di crescita organica che si presenteranno.

La Francia conta con 56.000 dei circa 330.000 siti per la trasmissione di segnale per le telecomunicazioni attualmente presenti nell’Europa Occidentale (senza contare dunque i paesi dell’Europa dell’Est).

In Francia vi sono vari operatori indipendenti che, complessivamente, gestiscono un po’ più del 20% del totale dei siti del paese.

Bouygues Telecom è, per fatturato, il terzo operatore di telefonia mobile in Francia. Attualmente vanta un portafoglio di 11.000 siti di trasmissione. Nel corso degli ultimi anni la compagnia francese ha iniziato un progressivo processo di separazione e vendita dei suoi attivi non strategici in infrastrutture, in linea con la tendenza all’esternalizzazione e loro gestione da parte di operatori neutri e indipendenti come Cellnex Telecom.